BERCETO
Il fascino inalterato di un antico
borgo medievale

Il duomo di Berceto

Altitudine
Abitanti
Distanza da Parma:
Pref. Tel.
C.a.p.
Informazioni
Carabinieri:
Guardia Medica:

Spettacoli e altre manifestazioni:

Musei e istituzioni culturali:
Mercato fisso settimanale:
m. 841
2746
52 km.
0525
43042
Strada Romea 5, Pro Loco t. 64764.
64255
64407

Sagra della Madonna della Guardia (29 agosto)
Sagra di San Moderanno (22 ottobre)
Museo del Duomo, t. 60087, visite su prenotazione
Giovedì con 25 banchi

È il paese della montagna parmense, come dice uno slogan promozionale, più vicino al mare cui è collegato dall'autostrada Parma-La Spezia. È sempre stato un importante centro di comunicazione in quanto è situato sulla strada Romea, quella che percorrevano i pellegrini provenienti dal Nord e diretti a Roma.
Così in questa località è sorto nel XII secolo un importante Duomo, che nel corso dei secoli ha subito vari rimaneggiamenti. Dalla struttura originaria restano la planimetria, l'impronta della facciata (rifatta nell'800), parti delle absidole tonde, i due pilastri che delimitano il presbitero, la lunetta del portale in facciata con la Crocefissione, l'architrave coi Vizi Capitali e i due telamonici delle mensole; sculture eseguite probabilmente
da un lapicida locale. Il grandioso interno, di sapore ligure-toscano, risale al '400-'500. Da notare una ricca ancona lignea contenente la Madonna del suffragio di Francesco Della Nave (1671). Nei dintorni di Corchia (a una decina di chilometri, seguendo inizialmente l'indicazione Borgotaro) raro esempio di nucleo medioevale rimasto quasi inalterato con stretti vicoli selciati e case costruite in pietra con tetti in lastre d'arenaria. Lungo la Fondovalle Taro, a picco sul fiume sorge la torre del castello, oggi distrutta, di Pietramogolana, costruita nel 1210. Al passo della Cisa sorge il Santuario della Madonna, meta anche di campioni dello sport. Sulla strada che porta a Calestano, invece, c'è la deviazione per la sciovia del Cervellino.